TURISMO SCOLASTICO maggio 2018.
                                           STRUTTURA IMMERSA NELLA NATURA E FORNITA DI TUTTI I SERVIZI.
                                           UN PO DI RELAX ANCHE PER DOCENTI E ACCOMPAGNATORI.

Scherma

Partecipa alla GIORNATA SPORT

La scherma sportiva è uno sport olimpico di opposizione a contesto aperto che consiste nel combattimento leale tra due contendenti armati di spada, fioretto o sciabola. Lo sport trae origine dall'arte marziale denominata scherma tradizionale.

Agli alunni partecipanti saranno presentate le principali azioni schermistiche in forma ludica e non competitiva utilizzando materiale di plastica che riproduce il materiale agonistico ufficiale, senza presentare alcun rischio per l’integrità fisica degli alunni e degli Insegnanti.

Azioni della scherma

• Cavazione: azione che permette allo schermidore di eludere la parata dell'avversario, facendo girare la propria punta attorno alla lama avversa con un moto a spirale.

• Fendente, solo nella Sciabola: è un colpo portato dall'alto verso il basso lungo una diagonale con il taglio dell'arma, raramente è parallelo al terreno.

 

• Botta dritta, questa azione permette allo schermidore di colpire il bersaglio avversario col solo prolungamento del braccio o andando in affondo, in ogni caso facendo seguire alla lama una linea diretta per la via più corta verso il bersaglio.

• Finta, è la simulazione di un colpo, questopresenta le stesse caratteristiche di un'offesa esclusa la sua conclusione. L'obiettivo della finta è di fingere un'attacco, per indurre l'avversario alla parata in modo da colpirlo nel punto che viene scoperto.

• Affondo, permette allo schermidore di colpire il bersaglio avversario da una distanza maggiore a quella del solo allungamento del braccio armato. Slanciando la gamba posteriore, il busto viene proteso in avanti mentre il braccio armato si distende.

 

• Presa di ferro: permette di deviare la lama avversaria per colpire il bersaglio acquisendo il diritto secondo la convenzione (fioretto e sciabola); nella spada, in cui non vige la convenzione, serve comunque a evitare il colpo doppio.

• Flèche, o "frecciata", è un'azione d'attacco che si compie sbilanciando il busto in avanti fino alla quasi totale perdita dell'equilibrio, slanciandosi verso l'avversario per toccarlo e portando poi in avanti la gamba posteriore in una corsa di smorzamento per interrompere lo sbilanciamento del corpo. Se l'avversario non viene toccato e lo schermitore che ha eseguito la frecciata è uscito lateralmente dalla pedana, alla rimessa in guardia deve per regolamento concedere un metro di avanzamento all'avversario. È un movimento proibito nella sciabola in tutte le categorie e a tutte e tre le armi nelle sole categorie inferiori ai Giovanissimi.

• Il fuetto: (dal francese "fouet" (colpo di sferza), è una mossa che richiede molta forza nel polso in quanto si deve far piegare la lama sino a far giungere la punta perpendicolarmente sul bersaglio desiderato (generalmente la schiena).

 

SU